venerdì 29 gennaio 2010

Dylan Dogs: Vintage Rock Band.



Un viaggio nella rielaborazione dei capolavori della musica Americana partendo da Bob Dylan & Friends.

La Dylan Dogs Band nasce all'inizio del 2008 quando Bruno Cattivelli, spinto dalla sua ultradecennale passione per la musica e per Bob Dylan in particolare, chiama a raccolta i migliori musicisti di sua conoscenza, tutti di provata esperienza e grande preparazione musicale. La Band assume la sua forma definitiva nel maggio 2008 e finisce di completare il primo repertorio di circa 22 brani nel marzo 2009, periodo in cui comincia ad esibirsi dal vivo e da quel momento ha tenuto vari concerti in locali di Roma e Provincia, oltre che in varie feste pubbliche e private. Lo spettacolo proposto si basa su una rivisitazione originale, e al contempo rispettosa, di canzoni tratte principalmente dall'immenso repertorio di Dylan. Tra gli altri autori che presenta vi sono: Dire Straits, Ry Cooder, Elliott Smith, Willy DeVille, J.J. Cale, The Band. Il concerto proposto dai Dylan Dogs prevede una lista di brani non convenzionale e comprende, oltre ad alcuni dei brani più conosciuti: Like a Rolling Stone, Just like a woman, Blowing in the Wind ed All along the watchtower, anche brani di grande spessore, meno noti al pubblico, dei quali la band offre una rilettura interessante ed originale: Senor, Oxford town, Blind Willie Mc Tell, Hazel. Per una scheda informativa completa con Demo audio/video si può trovare su: www.myspace.com/dylandogs. Per i contatti: dylandogs@myspace.com – 3402987061.

LA BAND:

BRUNO CATTIVELLI: Canta e suona la chitarra (acustica ed elettrica) dall'età di 15 anni. Coltiva sin dall'inizio una grande passione per l'opera di Bob Dylan e per la musica d’origine americana in generale. Nel 2002, insieme con alcuni amici musicisti abruzzesi, fonda gli ArinGroup con i quali tiene diversi concerti in terra d'Abruzzo ed autoproduce tre CD di canzoni originali in italiano e in dialetto abruzzese, arrangiate in stile folk-country-rock. Nel 2008, finalmente, fonda i Dylan Dogs, chiamando a raccolta i migliori musicisti di sua conoscenza.

CLAUDIO PROSPERINI: Chitarrista nato a Roma. Nel 1974 fonda, insieme ad altri musicisti romani gli Stradaperta, gruppo storico della scena progressive italiana. Il gruppo infatti diventerà la band di supporto ad Antonello Venditti sia in studio sia dal vivo e la loro collaborazione durerà fino alla metà degli anni '80, culminando con la produzione dei suoi migliori album e con lo storico concerto per lo scudetto della Roma al Circo Massimo nel 1983. Con gli Stradaperta Claudio pubblica 2 album: "Maida vale" (Philips 1979) e "Figli dei figli della guerra" (Rca 1983). Alla fine degli anni '80 insieme a Marco Vannozzi apre a Roma lo studio di registrazione Zoo Symphony, tuttora in attività. Nel frattempo collabora a numerosi dischi d’importanti artisti e scrive di chitarre su varie riviste specializzate. Nel 2006 insieme a Mario Milan pubblica il libro "Pickups, e la chitarra diventò elettrica" (Ed.Center Stream, USA), una guida completa sul elemento chiave dell'amplificazione per chitarra.

EDOARDO MARTINEZ: Chitarrista eclettico e polistrumentista (irish bouzouki e mandolino). Inizia a suonare all'età di 12 anni; approda al rock americano degli anni '60/'70 suonando la chitarra elettrica in vari gruppi romani. Alla fine degli anni '70 scopre la chitarra acustica e approfondisce le due principali tecniche chitarristiche (flatpicking, fingerstyle). Agli inizi degli anni 80 prende lezioni di finger-style dal chitarrista Stefan Grossman. E' membro fondatore del gruppo New Country Kitchen, con i quali nel 1996 produce il cd Jamgrass dove si fondono stili diversi (jazz, rock, new age, funky, blues, etc.). Con questo gruppo ha al suo attivo diverse partecipazioni negli Stati Uniti e l'open act per il concerto romano di Francesco De Gregori il 4 sett. 2005 (Piazza di Siena). Nel 2006 esce il CD Old New & Far con il trio De Simone, Martinez & Moneta. Il repertorio attuale, del quale questo CD rappresenta un efficace spaccato, vede le diverse esperienze dei tre musicisti miscelarsi ed indirizzare il sound e gli arrangiamenti, con una mescolanza di strumenti, ritmi, armonie e sonorità sia tradizionali sia moderni. Collabora con varie riviste musicali scrivendo articoli sulla tecnica chitarristica. A breve uscirà il suo primo CD da solista, Raise Your Spirit, un viaggio nella chitarra acustica contemporanea attraverso composizioni originali, con la supervisione del chitarrista e produttore americano Will Ackerman.

PROVVIDENZA RIZZO: Inizia gli studi classici di pianoforte all’età di 10 anni portandoli avanti fino all’esame di compimento inferiore presso il conservatorio di Latina. Nel frattempo scopre la passione verso il canto e l’accompagnamento musicale attraverso le canzoni dei Beatles con cui è cresciuta. Sempre attiva in ogni tipo d’attività musicale che l’adolescenza può offrire, forma la sua prima cover band all’età di 15 anni. Nel novembre 2002 entra a far parte degli ArinGroup che rappresentano l’inizio della sua crescita musicale vera e propria contaminando le sue conoscenze musicali. Dal 2005 frequenta la scuola di musica "Ladybird Project" dove frequenta il corso di canto con Elsa Baldini ed entra far parte del coro gospel dove conosce i ragazzi con cui formerà il gruppo vocale dei Rows in the middle. L’esperienza didattica la riporta al suo primo amore e dal 2007 riprende gli studi di pianoforte con il maestro Fabrizio Foggia.

ROMY "LUELLA" CICCIARELLI: Comincia a studiare musica all'età di 8 anni, seguita dal padre chitarrista classico e prova i primi strumenti: la chitarra, la fisarmonica e il pianoforte. All'età di 14 anni scopre la passione per gli strumenti a fiato; comincia a studiare clarinetto presso il Conservatorio di L'Aquila e si diploma nel 2005 all'età di 26 anni. Come 1° clarinetto collabora con vari complessi bandistici delle regioni Lazio e Abruzzo. Ha ricoperto il ruolo di Capobanda per dieci anni, insegna clarinetto presso un'Associazione Culturale Musicale in provincia di L'Aquila e dirige in concerto la banda. A 16 anni non completamente soddisfatta dagli studi classici comincia a suonare per divertimento e con grande soddisfazione il basso elettrico con vari gruppi della zona e così cominciano i primi concerti dal vivo. A 24 anni, con i Metamorphose Blues Band, si esibisce dal vivo, sempre con il basso elettrico, in vari locali dell'Abruzzo, Lazio e l'estate in Calabria, l'esperienza dura 5 anni fino allo scioglimento del gruppo nel 2007. Si è Laureata in Musicoterapia presso il Conservatorio "A. Casella" e la Facoltà di Medicina e Psicologia dell'Università di L'Aquila. Nel 2008 conosce i Dylan Dogs con i quali condivide la sua passione eclettica per la musica ed ha il piacere di esprimersi con il basso elettrico!

ALESSANDRO "ALEX" RAMIERI: Romano, classe 1958. Sin da piccolo ha suonato tutto ciò che era a portata di mano e la sua passione per il ritmo, lo porta a formare, all'età di 17 anni, la Drepp Band, gruppo formato da compagni di scuola che prediligono la musica dei Chicago e Blood Sweet & Tears. Passate le esperienze giovanili, frequenta la scuola musicale "Arts Academy"di Roma, sotto la guida del Maestro Cristallini (primo timpanista dell'Opera di Roma) corsi di tecnica delle percussioni (batteria, percussioni, timpani, xilofono). In età più matura forma i "Prjns Willelm" funky-blues band attiva in ambito romano con un personalissimo stile. Nel 2003 con l'incontro con alcuni amici di Anzio fonda i RockSottoAssedio, cover band di Vasco Rossi, e con loro suona in tutti i più famosi pub e piazze del Lazio. Nel 2006 entra a far parte di un progetto ambizioso per il rifacimento del musical rock per eccellenza: Jesus Christ Superstar con un Band di 22 elementi, Il suo è uno stile personale, a metà strada fra l'approccio jazz-blues classico e quello funky dei primi anni 80, molto istintivo e grintoso.

giovedì 28 gennaio 2010

Roma: Grande successo di Lorella Cuccarini al debutto del "Pianeta proibito" al teatro Sistina.



Grande successo, martedì 26 gennaio, al teatro Sistina di Roma per Lorella Cuccarini, protagonista del musical diretto da Luca Tomassini "Il Pianeta proibito"; presenti all'anteprima nazionale una moltitudine di personaggi dello spettacolo tra cui: Pippo Baudo, Eva Grimaldi, Paola Barale ed il vincitore di X-Factor 2009, Marco Mengoni. Ovviamente non poteva mancare Music Life tv che per l'occasione è stata rappresentato dal suo art creator & general director Maximo de Marco accompagnato dal vice direttore di rete Johannes Biazzo. Grande performance di Lorella Cuccarini che appare splendida più che mai, nel ruolo di una sirena imprigionata in un mondo di fantasia di una galassia lontana. Bellissimi gli effetti tridimensionali ideati da Luca Tomassini, divertenti i video contributi con Mara Maionchi nei panni immaginari del presidente degli Stati Uniti, in sintesi un musical da non perdere. A fine spettacolo Maximo de Marco è andato a portare i saluti di Music Life a Lorella ed a congratularsi per l'interpretazione mirabile; con l'occasione Maximo ha fatto regalo alla Cuccarini del suo nuovo cd singolo dal titolo "No puedo" presto in uscita.

PFM IN CONCERTO A ROMA - 29 GENNAIO 2010.


La “PFM”, o se preferite la celeberrima “Premiata Forneria Marconi”, salirà sul palco del Gran Teatro di Roma venerdì 29 gennaio, per un concerto dove proporrà il repertorio di due grandi album, “La Buona Novella” (omaggio all’amico Fabrizio De Andrè) e del loro, più recente “Stati di immaginazione”. L’abbraccio fra la poesia di Fabrizio De André e il rock di PFM é avvenuto nel 1978 ed è storia nota a tutti, ma il primo contatto fra il poeta e i musicisti avvenne nel 1970 all’epoca de’ “La Buona Novella”, quando PFM si chiamava ancora “I Quelli”. Oggi, a quarant’anni dalla pubblicazione de’ “La Buona Novella”, PFM ha deciso di riprendere l’opera, rileggendo per intero tutto il disco, riarrangiandolo e rivestendolo con la sua musicalità. Lo fa con l’esperienza e la fantasia visionaria che la contraddistingue, così come merita un’opera complessa e pregnante. PFM idealmente prosegue nell’itinerario tracciato dagli arrangiamenti del ’78, per concludere l’affresco del viaggio, attraverso i Vangeli Apocrifi, tracciato dai versi di Fabrizio. Giunta alla maturità espressiva, PFM regala una suggestiva rilettura là dove non fu possibile nel 1970, con l’apporto musicale di una personale visione dell’opera completa. È un sogno che si avvera, è un regalo che PFM fa a se stessa, per completare la sfida iniziata quarant’anni fa. “Stati di immaginazione” è, invece, il punto d’incontro simultaneo tra le emozioni dell’artista e quelle del pubblico. Otto storie musicali, otto film, per entrare nello stato libero dell’immaginazione. Il progetto si articola in otto interpretazioni, che guidano l’ascoltatore in mondi diversi, sia come tematica di immagini, sia come atmosfere musicali.

PFM , suonando, racconta:

  • La città dell’acqua: Lo splendore e l’angoscia di Venezia;
  • Il mondo in testa: L’assurdo e affascinante caos che abita nella testa;
  • La conquista: La piccola conquista quotidiana di un popolo antico;
  • Cyber Alpha L’inquietante futuro non è mai ciò che sembra;
  • Il sogno di Leonardo Il genio e il suo sogno;
  • Nederland 1903 Il sapore di un tempo lontano;
  • Agua Azul La libertà dell’acqua;
  • Visioni di Archimede Intuizioni e invenzioni di un genio mediterraneo.

Concedere più spazio all’immaginazione era, ed è, un modo per ridare all’ascoltatore un ruolo centrale nel suo rapporto con la musica, un modo per ritornare ad essere protagonista assoluto delle emozioni. Oggi forse è il momento di tacere e far parlare le mani e la musica. Questa è la filosofia di “Stati di immaginazione”, un disco strumentale per interpretare la poesia visiva. L’idea del progetto è di Iaia De Capitani, manager di PFM, (che ha al suo attivo collaborazioni importanti, tra cui quelle con Marco Ferreri e Dario Fo). Con “Stati di Immaginazione”, ha saputo interpretare le esigenze del gruppo, da sempre legato alle performance strumentali e alle improvvisazioni di insieme che tanto hanno caratterizzato e consolidato la lunga carriera di PFM in tutto il mondo.

Prezzi

  • POLTRONISSIMA NUMERATA GOLD € 35,00 + 5,25 d.p.
  • POLTRONA NUMERATA € 30,00 + 4,50 d.p.
  • II POLTRONA NUMERATA € 26,00 +3,90 d.p.

INIZIO CONCERTO: ORE 21.15

APERTURA PORTE: ORE 20.00

PREVENDITE CIRCUITI: TICKETONE – GREENTICKET

Info: www.the-base.it - 0645496305.

venerdì 22 gennaio 2010

ROMA: MUSIC LIFE TV PRESENTA IL DISCO PARTY TRIBUTE A MADONNA.



Music Life tv presenta il primo disco party tribute dedicato a Madonna, tutti i venerdì, dal 29 gennaio 2010, presso la nuovissima discoteca “Diva Club” in Via di San Giovanni in Laterano 79, a due passi dal Colosseo, il nuovo locale diretto dal giovanissimo ed intraprendente Fabio Gado. Una serata frizzante e stravagante con un pizzico di sociale com’è nello stile di Music Life tv in cui sarà lanciata la campagna nazionale contro il pregiudizio, di cui sarà testimonial d’eccezione Maximo de Marco, ideatore dell’evento; infatti, nelle serate saranno regalate tramite estrazione a premi delle t-shirt con la dicitura: “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”. Altra attrazione sarà la premiazione del look “Like Madonna” della serata; tra tutti i presenti all’evento sarà scelto il look più “Madonna style”, il tutto contornato da video su Madonna, animazione, sorprese, gadget, vip lounge e sopratutto tanto divertimento scatenandosi con i brani più famosi della pop star più amata di tutti i tempi: Madonna. In consolle un dj davvero speciale: Dj Ciccone, di nome e, di fatto, la sosia dj di madonna che sarà la dj set della serata. L’ingresso è gratuito. Siete tutti invitati ai venerdì più stravaganti della capitale firmato “Music Life tv”, ”la tv che ama la musica …che ama la vita“.

MUSIC LIFE COMMUNICATION

www.musiclifetv.tk

www.musiclifetvcommumication.tk

mercoledì 20 gennaio 2010

Il cantante Silvano.


Silvano nasce il 21 giugno 1980 a Noci (Bari). La passione per la musica, lo accompagna sin dalla più tenera età cominciando a sperimentare la propria musicalità presso un coro polifonico locale. Nel 2001 comincia ad approfondire lo studio del canto. La sua formazione artistica è cresciuta grazie agli insegnamenti di diversi ed affermati cantanti come: Rosalia Schettini di Noci (Insegnante di canto diplomatasi alla Scala di Milano); la compianta Lorena Scaccia di Civitavecchia (Roma) nel 2002 (già allieva di Nora Orlandi); Pierluca Bonfrate (collaboratore di diversi artisti di fama nazionale come Renzo Arbore) a Roma presso l’istituto Saint Louis dal 2003 al 2005; Marco D'Angelo (collaboratore di diversi artisti come Alex Baroni e corista del Festival di Sanremo). Nel corso degli anni, ha modo di esibirsi in diverse occasioni come pianobar; feste private, spettacoli musicali e culturali, concerti di musica napoletana e serate di beneficenza. Nel 2008 frequenta uno stage di 6 mesi in Puglia con Luca Pitteri (ex docente della trasmissione televisiva “Amici”); sempre nello stesso anno partecipa ad uno stage presieduto da Tony Bungaro per affrontare i temi della composizione e canzone d'autore. Nell'estate 2007 partecipa e vince il terzo posto al concorso canoro "IO CANTO" tenutosi in Puglia dando inizio ad una collaborazione con "MUSICA E' PRODUCTION" di Taranto per l'incisione d’alcune cover che saranno poi inserite in progetti discografici “Music is Love e Pieno d'Amore 2008”. Nel 2009 fa da supporter a Max De Angelis aprendo il concerto “Max & Friends” a Roma con l'inedito “Fragile” che è il primo singolo di questo suo nuovo album giunto alla fase finale di produzione che a breve sarà in distribuzione. Info: 3472555632 - 3929064408 - pietrogiannetta@yahoo.it - pietrogiannetta@tiscali.it - peg.promotion@alice.it

MILANO: SIMONA SALIS IN CONCERTO, IL 22/1/10.


meta name="ProgId" content="Word.Document">

"JANAS E DIMONIUS" (Fate e Diavoli) è un viaggio tra i miti e le leggende della Sardegna tra musica e narrazione. Storie antiche e moderne vengono raccontate attraverso il canto e la musica di Simona Salis, giovane e brillante cantautrice sarda, e i suoi musicisti: sul palco di AcAdemy insieme a Simona Salis, voce e chitarra, ci saranno Santi Isgrò, chitarra, Carmelo Isgrò, basso, ed Ivan Ciccarelli, batteria. Il territorio sardo offre ai suoi abitanti e ai suoi visitatori un patrimonio naturalistico e paesaggistico di inestimabile valore; forse sono meno note le innumerevoli leggende che hanno fatto la storia e la cultura di quei luoghi. Dal desiderio di continuare a tramandare queste leggende attraverso musica, immagini e scrittura, e dal desiderio di vivere i luoghi del territorio sardo come veri e propri "palcoscenici naturali", prende corpo l'ispirazione di Simona Salis per il progetto "Janas E Dimonius". Recentemente presentato a Barcellona, “Janas e Dimonius” rappresenta una suggestiva unione tra canto, teatro e arte pittorica. Un viaggio ispirato a leggende e racconti sardi chiamati “is contus de foghile”, i racconti del focolare. Il nuovissimo locale AcAdemy a Milano, già attivo come spazio eventi, è stato recentemente inaugurato anche con una nuova veste come Club dove possano incontrarsi tutte le diverse forme di espressione artistica (secondo gli intenti del general manager Duilio Martina, noto cabarettista e di Roberta Josephine Carullo, direttore artistico di AcAdemy Music and More). Ingresso 10 euro con tessera Socio ACADEMY Club. Per prenotazione tavoli: 0232960257 – 337308555 - academyarteassoluta@yahoo.it.

martedì 19 gennaio 2010

VALERIA MARINI E ROBERTO ONOFRI UNITI DALLA MUSICA.



Tra pochi giorni Valeria Marini debutterà anche come cantante. Ideatore del progetto musicale della Marini è l’amico Roberto Onofri (dj campione del mondo – produttore – presentatore) che, per lei, ha riarrangiato “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno. A produrre il singolo Roberto Onofri e Gianna Orrù, la madre di Valeria Marini. Il singolo sarà distribuito da Raitrade in 500mila copie. L’arrangiamento è di Roberto Lanzo per Tony Renis. La registrazione è stata realizzata presso i Mojcani’s Studio Los Angeles California. La voce rap è di Roberto Onofri. Valeria Marini è accompagnata dal Coro dei Volontari della Croce Rossa de L’Aquila e dei ragazzi del Coro di Lorena Scaccia, giovane artista scomparsa precocemente che ha partecipato con il suo giovane coro a innumerevoli iniziative umanitarie per il Santo Padre (www.scuoladicanto.it). Tutto l'incasso, esclusi i diritti d'autore, sarà devoluto in beneficenza per un progetto all'Aquila che Valeria seguirà passo dopo passo. Il cd singolo contiene due brani: VOLARE (Nel blu dipinto di blu) e WONDER SONG.

domenica 17 gennaio 2010

La showgirl Carmen Villalba.


Carmen Villalba nasce in Sicilia, ma il cognome ci richiama subito a quelle che sono le sue origini, spagnole da parte paterna. Ha iniziato la sua carriera giovanissima partecipando a molti concorsi regionali. Vince diversi premi e diventa protagonista indiscussa delle piazze siciliane con la sua voce dal timbro caldo e vibrante, frutto di numerosi anni di studio e di tecnica vocale che le permettono di spaziare nei vari generi musicali con una sorprendente versatilità. Carmen ama moltissimo la sua Sicilia e tale è l’affezione che sviluppa tutte le sue doti artistiche nella terra del sole. Nel 2003 inizia le sue performance televisive su una TV regionale molto apprezzata, nel 2005 conduce la sua prima trasmissione radiofonica, nel 2006 la vediamo autrice d’alcuni suoi brani e sempre nello stesso anno entra nello staff di una nota radio con il programma “Semplicemente Insieme" che ancora oggi conduce con enorme successo e seguito di pubblico. Nel 2007 il suo nome comincia a girare nel resto dello stivale così fa le sue prime apparizioni su Rai Due nelle vesti di cantante; il suo programma "Semplicemente Insieme" sbarca su una radio romana, alcuni giornali musicali cominciano a notarla per le sue capacità artistico-musicali. La sua caparbietà, la professionalità e la simpatia le fanno percorrere sempre più strada sia come cantante, suo più profondo talento, sia come show-girl. Senza un contratto discografico o un’agenzia di promozione, Carmen è sempre più conosciuta in Italia e il 2008 è l’anno di svolta: fa concerti su e giù per lo stivale, nasce un sito ufficiale, www.carmenvillalba.it, i numerosi fan sparsi per l’Italia creano un Fanclub ufficiale ad oggi molto nutrito e ben gestito da alcuni capi fan. A settembre 2009 il suo Fansclub romano organizza il primo raduno nazionale. Si fa notare sui maggiori social network e così arriva alla New Music International. Molto istrionica, s’intuisce subito che il genere che più si addice è quello pop-mediterraneo. In studio sono realizzate 4 tracce tra cui AMARIA, una cover del 1997 che Carmen ha scelto non solo per la bellezza del brano, bensì per il significato intrinseco della canzone: Amaria è inserita in un progetto per le donne e sulle donne. Carmen, figlia del Sud, ha da sempre respirato quel concetto di femminilità, di fertilità, di formosità, d’intensità, di calore mediterraneo che questa canzone racconta: odori, colori, sapori e la musicalità del mondo mediterraneo. Non soltanto ascoltando il brano si è proiettati nel cuore del sud, visto che parte del ritornello è cantato in greco, ma è vedendo il videoclip che si compie un viaggio quasi atavico attraverso quei colori, quei sapori, quel profumo di mare capace di unire la delicatezza della musica all’armonia delle immagini. Info: www.carmenvillalba.it - www.myspace.com/carmenvillalba - www.it-it.facebook.com/carmenvillalba76 - www.facebook.com/carmenvillalbafansclub?ref=ts - www.myspace.com/carmenvillalbafansclub - gdomusica@thecentre.it

video

venerdì 15 gennaio 2010

ROMA: PREMIO FABRIZIO DE ANDRE’ 2010.


PREMIO FABRIZIO DE ANDRE’ 2010

“Parlare Musica”

Nona Edizione

Roma – Piazza Fabrizio De Andrè

Sono aperte le iscrizioni al Premio,

patrocinato dalla Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus

Sono aperte le iscrizioni per la nona edizione del Premio Fabrizio De Andrè “Parlare Musica”. Le tre serate finali di questa edizione del PREMIO FABRIZIO DE ANDRÉ “Parlare Musica” si svolgeranno a Roma, in Piazza Fabrizio De André, tra la fine di giugno ed i primi di luglio 2010. Il Premio, da sempre voluto e sostenuto dal XV Municipio di Roma, è organizzato da Monna Lisa srl, con la direzione artistica del giornalista Massimo Cotto e di Luisa Melis, e la collaborazione di Dori Ghezzi (nella veste di Presidente della Giuria). Il PREMIO FABRIZIO DE ANDRÉ verrà presentato dallo stesso Massimo Cotto. In questi giorni, è stato lanciato il bando per l’iscrizione (totalmente gratuita) al Premio nelle tre sezioni “Canzone d’autore”, “Miglior Interprete” e “Premio per la Poesia: il materiale dovrà pervenire presso la Direzione Artistica del Premio (con raccomandata a.r. o tramite corriere) entro il 20 aprile per le sezioni “Canzone d’autore” e “Miglior Interprete”, mentre per la sezione “Premio per la Poesia” entro il 10 maggio. Il Bando e tutte le informazioni si possono trovare sul sito www.monnalisasrl.it mentre per ulteriori delucidazioni si può scrivere a info@monnalisasrl.it. Durante i tre giorni saranno molti gli ospiti musicali (e non solo) del Premio, il cui obiettivo è come sempre quello di dare visibilità e dare l’opportunità a nuovi artisti, nell’ambito della musica, di esibirsi su un palcoscenico davanti a un grande pubblico popolare, di fronte ad una giuria di alto livello professionale e non solo. Anche l’opportunità ai nuovi poeti di poter ascoltare, su quel palco, le proprie opere dalla voce di grandi attori e personaggi dello spettacolo. Il Premio aspira alla ricerca della qualità e dell’originalità, doti richieste ai partecipanti di manifestare liberamente nei vari stili musicali esistenti, dal folklore al rap, dalla ballata tradizionale al rock più sfrenato. Come nelle precedenti edizioni, verrà data pari importanza allo spazio dedicato alla poesia, forma espressiva nella quale Fabrizio De André ci ha lasciato segni indimenticabili. Per ulteriori informazioni: www.monnalisa.it - 0632651758 – info@danielemignardi.it

Regolamento

ROMA - XV MUNICIPIO

Con il patrocinio della Fondazione Fabrizio De André

“Parlare Musica”

PREMIO FABRIZIO DE ANDRÉ

IX Edizione

REGOLAMENTO

Art. 1): Il XV Municipio di Roma, con il patrocinio della Fondazione Fabrizio De André, bandisce il Premio in epigrafe (di seguito per brevità detto “Premio”).

Art. 2): Il Premio ha come scopo la stimolazione e la promozione - presso gli autori, i compositori, gli interpreti e gli esecutori di musica italiana esordienti o comunque non noti al grande pubblico - di una creatività libera e scevra da tendenze legate alle mode, ai generi e ai falsi concetti di commerciabilità, al fine di ridare originalità e vitalità alla produzione artistica.

Art. 3): Lo svolgimento di tutte le fasi del Premio sarà guidato da una commissione formata da almeno da almeno tre esperti appartenenti ai settori artistico-musicale e letterario; inoltre, nelle fasi finali, tale commissione sarà allargata con l’aggiunta di almeno tre giornalisti di quotidiani e periodici, nonché radio televisivi, da almeno un rappresentante del XV Municipio, e sarà presieduta da Dori Ghezzi.

L’Organizzazione e la direzione artistica sono affidate alla Monna Lisa srl.

Art. 4): Il Premio consiste nelle seguenti TRE Sezioni:

I): Premio alla Canzone d’Autore.

II) : Premio al Miglior Interprete.

III): Premio per la Poesia.

La fase finale del Premio si svolgerà a Roma tra la fine di giugno ed i primi di luglio 2010 in Piazza Fabrizio De Andrè. Nelle prime due serate si esibiranno i finalisti delle sezioni “Canzone d’Autore” e “Miglior Interprete”, mentre personaggi del mondo della cultura leggeranno le poesie finaliste. La terza sera, la Commissione proclamerà i vincitori delle tre sezioni che verranno invitati ad esibirsi nuovamente sul palco.

Art. 5): Alle Sezioni Canzone d’autore e Miglior Interprete, dedicate ai soli artisti esordienti, e comunque non conosciuti dal grande pubblico, sono ammessi a partecipare tutti gli artisti esecutori di ambo i sessi, sia solisti o costituiti in gruppo, che abbiano inviato a norma di regolamento almeno due brani interpretati da loro stessi, e dei quali siano autori o coautori. Nel caso in cui essi siano coautori dovranno essere autori esclusivi della parte musicale o del testo letterario oppure coautori di entrambe le parti citate. Nel caso di gruppi musicali la richiesta di partecipazione dovrà essere avanzata da un solo rappresentante, a ciò espressamente delegato dal gruppo stesso, e dovrà contenere l'esatta denominazione del gruppo e le generalità dei suoi componenti fissi. Ai fini della verifica del requisito di autori o coautori, come sopraindicato, l'intero collettivo che compone il gruppo viene considerato alla stessa stregua del partecipante singolo.

Art. 6):PREMIO CANZONE D’AUTORE E MIGLIOR INTERPRETE

Saranno ammessi alle sezioni “Canzone d’Autore” e “Miglior Interprete”tutti coloro che invieranno all’Organizzazione, entro il 20 aprile 2010, secondo le modalità indicate nell’art. 11, almeno n. 2 brani di loro composizione. La Commissione, tra tutti i partecipanti regolarmente iscritti alle Sezioni Canzone d’autore e Miglior Interprete, selezionerà una prima rosa di concorrenti che saranno convocati per sostenere le Selezioni.

Art. 6.1): Le Selezioni consisteranno in audizioni dal vivo e si terranno in data e luogo da definirsi.

I concorrenti selezionati verranno convocati a mezzo telegramma o e-mail almeno una settimana prima della data fissata per lo svolgimento delle audizioni di selezione. L'assenza di un concorrente nel giorno e nell'ora stabiliti per l'audizione potrà comportare la sua esclusione dal Concorso. L’Organizzazione provvederà a mettere a disposizione per lo svolgimento delle audizioni un luogo idoneo e la strumentazione tecnica necessaria. Detta strumentazione tecnica sarà standard e verrà preventivamente comunicata ai concorrenti selezionati. L'audizione consisterà nell'esecuzione live di massimo tre brani (la cui durata dovrà essere concordata) del repertorio originale di ciascuno dei concorrenti (compreso il brano presentato in concorso e prescelto dall’Organizzazione).

Art. 6.2): Per ognuna delle Selezioni la Commissione del Premio sceglierà da uno a cinque partecipanti, per un massimo complessivo di undici, da ammettere alla fase finale del Premio.

Art. 6.3): Per le sezioni Canzone d’Autore e Miglior Interprete, si aggiungerà un altro finalista scelto dalla trasmissione “Liberi Gruppi” di Popolare Network.

Art. 6.4): al vincitore della categoria “Canzone d’autore verrà corrisposta la somma di € 2.000 (euro duemila). Inoltre l’Organizzazione del Premio si attiverà per promuovere l’artista in quanti più eventi promozionali possibili. Al vincitore della categoria “Miglior Interprete” verrà corrisposta la somma di € 2.000 (euro duemila)

Art. 6.5): L’Organizzazione utilizzerà a suo insindacabile giudizio i CD inviati dai partecipanti o le registrazioni dal vivo effettuate durante tutte le selezioni e le iniziative varie per realizzare a proprie spese un eventuale CD compilation del Premio. I finalisti e i partecipanti in genere si impegnano a concedere tali master e/o esecuzioni in licenza non esclusiva all’Organizzazione. Nel caso il master venga quindi utilizzato e nell’ipotesi di una sua eventuale commercializzazione, verrà riconosciuta all’artista (o al gruppo musicale) una percentuale del 2% (due per cento) da calcolarsi sul PPD dei cd effettivamente venduti.

Art. 7): PREMIO PER LA POESIA

Alla terza Sezione, Premio per la Poesia , saranno ammessi tutti coloro che invieranno all’Organizzazione, entro il 10 maggio 2010, secondo le modalità indicate nell’art. 11, da tre a cinque testi poetici di loro composizione liberamente strutturati e di soggetto di loro scelta.

Art. 7.1): La Commissione del Premio sceglierà a suo insindacabile giudizio un adeguato numero di opere alle quali saranno date lettura e visibilità durante le diverse fasi del Premio; in seguito tali opere potranno essere pubblicate a cura dell’Organizzazione, o in proprio o tramite una Casa editrice italiana, in una raccolta dal titolo omonimo al Premio.

Art. 7.2): In occasione della fase finale del Premio, un minimo di sei opere scelte dalla Giuria saranno lette in pubblico, e fra queste sarà annunciata la vincitrice del Premio.

Art. 7.3) Al vincitore della sezione del Premio verrà corrisposta la somma di € 2.000 (duemila).

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 8): Tutte le domande di partecipazione – pena l’esclusione – dovranno essere così indirizzate:

MONNA LISA srl – Direzione Artistica Premio Fabrizio De Andrè – Via della Carronara 16, 00063 Campagnano di Roma;

esse dovranno pervenire al suddetto indirizzo entro e non oltre:

· il giorno 20 aprile per il Premio alla Canzone d’Autore e per il Premio al Miglior Interprete;

· il giorno 10 maggio per il Premio per la Poesia;

L'invio delle domande dovrà avvenire a mezzo raccomandata A.R. o tramite corriere; farà fede dell'avvenuta spedizione in tempo utile il timbro postale della data di spedizione. Su ogni busta dovrà essere specificata la sezione del Premio alla quale si intende concorrere. Gli artisti partecipanti possono non essere iscritti alla SIAE. I concorrenti devono avere compiuto il 18° anno di età alla data della presentazione, oppure dovranno convalidare la loro domanda con l’autorizzazione di chi esercita la patria potestà.

Art. 9): Le canzoni e i testi letterari inviati, in lingua italiana o in un dialetto italiano, dovranno avere, a pena di inammissibilità o di esclusione, le seguenti caratteristiche:

A. Essere inediti.

B. Avere la durata di esecuzione non superiore a quattro minuti e trenta secondi;

C. Non contenere elementi che violino la legge ed i diritti di terzi, né contenere messaggi pubblicitari a favore di persone, prodotti o servizi di alcun genere.

Art. 10): E’ facoltà dei concorrenti inviare materiale fotografico o video inerente la loro attività artistica. La documentazione ed il materiale tecnico comunque inviati non verranno restituiti e l’Organizzazione avrà facoltà di macerare il tutto alla fine dello svolgimento della presente edizione del Premio.

Art. 11): Ad ogni domanda di partecipazione, debitamente compilata secondo il modello accluso al presente Regolamento, dovranno essere allegati, a pena di esclusione, tutti i seguenti documenti:

a) N. 4 (quattro) copie dattiloscritte del testo letterario di ognuna delle opere presentate, sottoscritte dall'autore e/o dagli autori, nonché, per la sezione del Premio alla Canzone d’Autore e Premio al Miglior Interprete, dall'autore e/o dagli autori della parte musicale (non è necessario l'invio della partitura);

b) N. 4 (quattro) copie del "curriculum vitae" del partecipante (singolo o gruppo);

c) Indicazione del deposito SIAE, qualora esso sia avvenuto.

d) Per Ie Sezioni Premio alla Canzone d’Autore e Premio al Miglior Interprete, n. 3 (tre) CD contenenti i provini di almeno due canzoni anche con l'accompagnamento di un solo strumento.

Art. 12): Le spese di soggiorno (alloggio e un pasto principale per il giorno dell’esecuzione) dei partecipanti ammessi alle finali del Premio, che si terranno a Roma, saranno a carico dell’Organizzazione.

Art. 13): I finalisti e i partecipanti tutti ai Premi elencati al precedente art. 3 dichiarano sottoscrivendo la domanda di partecipazione, di non avere nulla in contrario e nulla a pretendere a che il XV Municipio di Roma, l’Organizzazione – e/o le emittenti radiofoniche, televisive e i siti web coinvolti nell'esecuzione del Concorso – diffondano le rispettive opere sulla stampa in genere, per via telematica, radiodiffusione, televisione ed utilizzino e pubblichino la loro immagine per iniziative aventi carattere promo-pubblicitario tra cui, a titolo esemplificativo ma non tassativo: premi, operazioni di patrocinio, sponsorizzazioni, merchandising, ecc. I finalisti dichiarano inoltre sin d'ora la loro disponibilità a che l’Organizzazione registri e riversi le opere in concorso su fonogrammi di qualsiasi tipo, con possibilità di duplicazione e di messa in commercio alle condizioni sopra indicate, nonché pubblicarle a mezzo stampa e su volumi e/o raccolte di qualsiasi genere.

Art. 14): In esecuzione dell'art. 11 della legge 675/96 recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il partecipante fornisce il proprio consenso al trattamento dei propri dati personali, direttamente o anche attraverso terzi, oltre che per l'integrale esecuzione del presente regolamento, o per elaborare: studi, ricerche, statistiche ed indagini di mercato, o per inviare materiale pubblicitario e informazioni commerciali.

Art. 15): Nel periodo di vigenza del presente regolamento, l’Organizzazione, a suo insindacabile giudizio, può apportarvi integrazioni e modifiche per esigenze organizzative e funzionali. Monna Lisa potrà altresì, per fatti imprevisti o sopravvenuti, introdurre modifiche ed integrazioni a tutela e salvaguardia del livello artistico del Premio, facendo tuttavia salvo lo spirito delle premesse e l'articolazione della manifestazione.

Art. 16): Ogni eventuale controversia concernente l'interpretazione e l'esecuzione del presente Regolamento sarà deferita, con apposito ricorso, ad un Collegio arbitrale da adire nel termine perentorio di 3 (tre) giorni dal momento in cui il provvedimento contestato è stato portato a conoscenza della parte. Quest’ultima dovrà, in ogni caso, avere diretto interesse alla controversia. La sede del Collegio Arbitrale è Roma. Il ricorso dovrà essere depositato nel termine di cui sopra, a pena di decadenza, presso la sede dell’Organizzazione. Il Collegio arbitrale – che deciderà quale amichevole compositore, senza formalità di procedure e nel più breve tempo possibile – sarà composto da tre membri: il primo designato dall'artista (a seconda che l'una o l'altra abbiano promosso l'intervento del Collegio); il secondo designato da Monna Lisa ed il terzo, con funzioni di Presidente, sarà nominato dagli arbitri designati. All'atto dell'insediamento del Collegio ciascuna delle parti depositerà, mediante consegna al Presidente del Collegio medesimo, un importo di € 1.000 (euro mille) a titolo cauzionale. Detto importo verrà custodito a cura del Presidente e sarà restituito al momento della liquidazione definitiva delle spese e degli onorari.

Art. 17): Per quanto non previsto dal presente regolamento si fa riferimento alle leggi in vigore nella Repubblica Italiana.

XV MUNICIPIO

Il Presidente

Giovanni Paris

lunedì 11 gennaio 2010

MILANO: 1000 CANZONI CHE CI HANNO CAMBIATO LA VITA, il 15/1/10.

Ezio Guaitamacchi presenta

1000 CANZONI

CHE CI HANNO CAMBIATO LA VITA

Venerdì 15 gennaio 2010

Alle ore 22 (ingresso dalle 21)

Nel nuovo locale ACADEMY

Via Mecenate 76/ 24 - MILANO (di fianco agli studi Rai-Tv)

Un libro (Rizzoli) e uno spettacolo (Academy) per scoprire curiosità, aneddoti e retroscena dietro a quei brani che, dagli anni 50 ad oggi, sono stati la colonna sonora della nostra vita.

Com’è nata Yesterday? e Satisfaction?

Qual è la prima canzone rock’n’roll? E il primo successo rap della storia?

Esistono davvero un Heartbreak Hotel ed un Hotel California?

È vero che Il cielo in una stanza è ispirata a una casa d’appuntamenti?

La Marinella di De André era una prostituta?

È vero che la Radio Vaticana apprezzò Dio è morto? E perché Losing My Religion dei R.E.M. è stata censurata?

Eleanor Rigby è un personaggio reale? Chi è la ragazza di Ipanema? Chi sono Luka e Mr. Bojangles?

Che cosa accadde quando David Bowie incontrò i Queen? Dov’è il lago di Smoke On The Water?

Che cosa significano Purple Haze e Purple Rain?

A queste e a molte altre domande risponde EZIO GUAITAMACCHI in uno spettacolo tratto dal libro omonimo che lo vede in veste di narratore e chitarrista accompagnare la voce di BRUNELLA BOSCHETTI, sua partner artistica da diversi anni. Insieme a loro, sul palco a interpretare versioni molto particolari di grandi classici senza tempo, FOLCO ORSELLI (grande cantautore milanese, vincitore di Musicultura 2008) e BORIS SAVOLDELLI (funambolico “one man vocal band”). Sul palco, le proiezioni di FILIPPO GUAITAMACCHI e l’action painting di CARLO MONTANAAcademy a Milano, che dipingerà alcuni ritratti delle grandi rockstar citate dagli artisti presenti. Il nuovissimo locale già attivo come spazio eventi, è stato recentemente inaugurato anche con una nuova veste come Club dove possano incontrarsi tutte le diverse forme di espressione artistica (secondo gli intenti del general manager Duilio Martina, noto cabarettista e di Roberta Josephine Carullo, direttore artistico di AcAdemy Music and More). Ingresso 10 euro con tessera Socio ACADEMY Club. Per info: 0232960257 - 3395829814, giudittaguzzi@gmail.com

giovedì 7 gennaio 2010

ORNELLA MUTI – PINO QUARTULLO ed EMILIO BONUCCI in “L’EBREO” DAL 30 GENNAIO IN TOUR.




Dal 30 gennaio Ornela Muti, Pino Quartullo ed Emilio Bonucci portano in scena “L’Ebreo”, di Gianni Clemente, per la regia di Enrico Maria Lamanna. Un cast d’eccezione per un testo teatrale straordinario, prodotto dalla Mithos e vincitore del premio E.T.I.

Sinossi:

Negli anni ’40, con l’entrata in vigore delle leggi sulla discriminazione razziale, emanate dal regime fascista, molti ebrei, presagendo un destino incerto, avevano pensato di mettere al riparo i loro beni da presumibili espropri, intestando le loro proprietà a prestanome fidati, di razza ariana. Marcello Consalvi, al tempo oscuro ragioniere, è uno dei fortunati beneficiari: il suo padrone gli ha intestato tutte le proprietà. Marcello Consalvi vive con la moglie Immacolata in uno splendido appartamento borghese, di proprietà de padrone, nel ghetto ebreo di Roma. La vita scorre tranquilla quando, improvvisamente, dopo 13 anni, il vecchio proprietario bussa alla loro porta. I due decidono di chiudersi in casa e non aprire: devono prendere tempo e pensare a una soluzione per non perdere tutto e tornare di nuovo all’ormai dimenticata vita grama. Passano i giorni. Il vecchio continua a bussare al portone. I due coniugi sono sull’orlo del collasso nervoso, quando Immacolata decide che l’unico modo per porre fine all’incubo è eliminare il vecchio ebreo: Marcello lo colpisce alla testa e lo uccide. I due nascondono il corpo in un tappeto. Mentre lo fanno, di nuovo dei colpi alla porta. Il vecchio è là fuori che bussa: lo devono uccidere a tutti i costi. E si apprestano a farlo, nonostante la silhouette sulla porta appartenga indiscutibilmente a una donna. E’ la loro figlia, Elena, che torna dal viaggio di nozze. Ma, ormai, chiunque bussa a quel portone, per Marcello e Immacolata, è il vecchio. E’ questa la loro vera condanna.

DATE TOUR:

· 30 – 31 GENNAIO CIVITAVECCHIA (Roma)

· 2 FEBBRAIO VIGLIANO BIELLESE (Belluno)

· 3 FEBBRAIO BORGOMANERO (Novara)

· 5 FEBBRAIO SOVERATO (Catanzaro)

· 6 FEBBRAIO ROSSANO (Cosenza)

· 7 FEBBRAIO MERCATO SAN SEVERINO (Salerno)

· 8 FEBBRAIO VALLO DELLA LUCANIA (Salerno)

· 9 – 14 FEBBRAIO NAPOLI (TEATRO BELLINI)

· 16 – 21 FEBBRAIO FIRENZE (TEATRO DELLA PERGOLA)

· 23 – 28 FEBBRAIO ROMA (TEATRO VALLE)

· 2 – 7 MARZO ROMA (TEATRO VALLE)

· 12 MARZO GUASTALLA (Reggio Emilia)

· 15 MARZO GORIZIA

· 18 MARZO LAMEZIA TERME (Catanzaro)

· 19 MARZO TROPEA (Vobo Valentia)

· 20 – 21 MARZO COSENZA

· 22 MARZO ALTAMURA (Bari)

· 23 MARZO MOLFETTA (Bari)

· 24 MARZO CASTELLANA GROTTE (Bari)

· 10 APRILE MONSUMANNO (Pistoia)

· 13 APRILE CAMPIONE (Como)

· 14 APRILE TORTONA (Alessandria)

· 15 APRILE VOGHERA (Pavia).

Info: angela.iantosca@gmail.com – 3381065420.